Capacità di ascoltare: 10 principi di base

Ci ascoltiamo a metà, in fretta di parlare noi stessi e non ci darci è difficile approfondire ciò che vogliamo segnalare. Risultato? Almeno malinteso o comprendiamo Vicarly l’interlocutore, come un massimo: siamo scarsamente orientati al mondo che ci circonda. Proviamo a padroneggiare le basi dell’udito efficace.

Un buon ascoltatore sentirà non solo ciò che è stato detto, ma anche che l’interlocutore ha mantenuto in silenzio o ha parlato solo parzialmente. Un tale ascoltatore non solo presta attenzione alle parole, ma riconosce anche il linguaggio del corpo e nota le incoerenze tra messaggi verbali e non verbali.

Ad esempio, se qualcuno dice: “Sono contento della mia vita” attraverso i denti o quasi piangendo, dobbiamo capire che i messaggi verbali e non verbali non convergono, il che significa che una persona non dice ciò che pensa.

Quindi, la capacità di ascoltare è coinvolta non solo nell’udito, ma anche nella visione. Un buon ascoltatore aderisce a 10 principi di base.

1. Non interrompere

Ascolta l’interlocutore, non interrompere, non finire le frasi per lui. Quando è d’accordo, puoi fare domande per assicurarti di capirsi.

2. Rilassati, sintonizzati per ascoltare

Siamo facilmente distratti da pensieri estranei: cosa accadrà per pranzo, quando dovrò andarmene per avere tempo per il treno, se pioverà … cerca di non pensarci e concentrarsi sull’altoparlante.

3. Aiuta l’interlocutore a sentirsi libero

Lascia che i tuoi elementi visivi capiscano che lo stai ascoltando e ciò che è interessante per te. Annuisci o usa un gesto o una frase adeguati per incoraggiarlo a parlare ulteriormente.

Tieniti a contatto con gli

Sono riuscito a respirare la respirazione adeguata importante non solo durante il sesso, ma viagra generico immediatamente davanti a lui. Lascia che ogni sospiro sia perfetto!

occhi, ma non guardare troppo da vicino. Mostra che hai sentito e capito tutto ciò che è stato detto.

4. Elimina i fattori di distrazione

Non c’è bisogno di disegnare meccanicamente su una foglia che cade sotto il braccio, fruscia con le carte, guarda fuori dalla finestra. Evita abstract inutili. Questo comportamento viola il processo dell’udito e segnala al relatore che l’interlocutore era annoiato o distratto.

5. Mostrare simpatia

Cerca di capire il punto di vista di un’altra persona. Guarda il problema con i suoi occhi. Rinunciare in anticipo a un’opinione. Grazie all’imparzialità, possiamo veramente entrare in empatia con l’oratore.

Se la sua opinione non coincide con la tua, aspetta un po ‘e escogita un contropiede, rimanendo aperto alle opinioni e alle opinioni degli altri.

6. Mantieni la pazienza

Anche una lunga pausa non significa che l’interlocutore abbia finito di parlare. A volte ci vuole tempo per formulare pensieri e trovare un modo per esprimerli. Mantieni la pazienza e lascia che l’altoparlante continui quando sarà a proprio agio.

7. Cerca di mantenere l’imparzialità

Non lasciare che le abitudini fastidiose o il comportamento dell’interlocutore ti distraggano da ciò che dice. Ognuno ha il proprio modo di comunicare: alcuni sono nervosi o timidi, quest’ultimo saluta le mani, il terzo ha un accento o un dialetto brillante. Alcuni durante la conversazione vanno avanti e indietro, altri sono immobili.

Concentrati sulle parole, cerca di non prestare attenzione allo stile di comunicazione.

8. Ascolta il tono

Il volume e il tono della voce possono aggiungere molto a quanto sopra. Un buon oratore li usa per attirare l’attenzione del pubblico ed evidenziare pensieri importanti.

9. Ascolta il significato generale e non in parole individuali

È importante vedere completamente l’intero quadro, e non solo in particolare. Forse questa è la cosa più difficile da indovinare sul senso generale di ciò che è stato detto, collegando diversi informazioni. La concentrazione e la mancanza di fattori di distrazione aiuteranno in questo.

10. Segui i messaggi non verbali

Gesti, espressione facciale, movimenti oculari – Tutto ciò è importante. Ascoltiamo non solo con le nostre orecchie: i nostri occhi partecipano anche al processo. È importante monitorare costantemente i segni di comunicazione non verbale, questo può fornirci ulteriori informazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *